Migliori stock più economico comprare adesso

I migliori smartphone Android max 300 euro -

Se abbiamo intenzione di puntare su un PC fisso abbiamo l’obbligo di sceglierci personalmente i pezzi che lo andranno a comporre: è il vero vantaggio rispetto ai portatili e ci permetterà di tirare su una macchina abbastanza potente. In questa guida vedremo le migliori componenti per creare un PC fisso di fascia medio-alta dal costo adeguato. Il PC creato sarà ottimo per esigenze casalinghe (Facebook, You Tube, email, studio, Office etc.) Nella seguente guida al PC fisso verranno indicati i link d’acquisto per tutte le componenti: i prodotti segnalati si trovano anche a prezzo inferiore in altri store, ma preferisco segnalare i link Amazon per l’elevata affidabilità del servizio d’assistenza e la garanzia sicura per ogni componente acquistata. Per rendere la guida ancora più semplice, abbiamo realizzato un indice pratico. Il processore scelto presenta ben quattro core (con supporto alla tecnologia a 64 bit) operanti ad una frequenza fino a 3.3 GHz; questa CPU integra anche un chip grafico per poter gestire gli effetti del sistema operativo e l’accelerazione 3D dei programmi.

I migliori smartphone Android max 250 euro -

La confezione del processore Intel include un dissipatore adeguato, in grado di dissipare il calore generato da questa CPU senza troppi problemi. A conti fatti non conviene assolutamente fare questa spesa: confrontando i due modelli fianco a fianco possiamo renderci conto che le uniche caratteristiche aggiuntive sono l’Hyper-Threading, tecnologia che sdoppia un core fisico in 2 unità di elaborazione logiche (utili solo in scenari multi-threaded spinti), un po’ cache in più (non influenti nell’uso quotidiano) e le funzioni di gestione avanzata v Pro; tutte queste caratteristiche completamente inutili in ambito domestico ma che costerebbero quasi 100 € in più, soldi che possiamo spendere altrove. LINK ACQUISTO | Come scheda madre abbiamo puntato sul formato micro-ATX con la scheda madre Gigabyte GA-H110M-S2H. La scheda madre scelta supporta i nuovi processori Intel e vanta il supporto per le memorie DDR4. Come nuovo SSD abbiamo scelto il San Disk Plus da 240 GB, sufficientemente capiente per il sistema operativo e i programmi. Come disco rigido abbiamo puntato sul Caviar Blue di Western Digital da 1 TB, l’ideale per immagazzinare i dati (immagini, musica, video, documenti etc.).

I migliori smartphone Android max 300 euro -

Migliori smartphone Android – Consigli acquisti Novembre 2016

La scheda video nella configurazione scelta è integrata nella CPU. Intel Core i5-6400 presenta il chip grafico Intel HD Graphics 530, più che sufficiente per gestire la grafica del sistema operativo e l’accelerazione 3D dei programmi. Una delle regole fondamentali per assemblare un PC fisso è scegliere sempre un buon alimentatore. Sulle altre componenti del PC possiamo variare il nostro budget e scegliere altro, ma l’alimentatore deve essere di qualità, pena il non corretto avvio di tutte le componenti o la cattiva gestione degli upgrade futuri.

Migliori smartphone cinesi - Consigli acquisti Aprile 2016

Per la nostra guida abbiamo scelto il Thermaltake Smart SE in configurazione semi-modulare da 530W. LINK ACQUISTO | Cosa significa configurazione modulare? Non tutti i cavi escono dall’alimentatore “già pronti”, ma possono essere aggiunti all’occorrenza. L’alimentatore raramente gira al massimo della potenza erogabile (530W nel nostro caso); nello scenario d’uso classico il consumo si aggira sui 100-150W, e l’alimentatore in questi casi fornisce solo la potenza richiesta. Nello specifico possiamo aggiungere i cavi per i dischi SATA e le unità ottiche e i cavi per l’alimentazione delle schede video, mentre i cavi fissi sono quelli per alimentare CPU e scheda madre. Quindi non dovrete preoccuparvi di avere a casa bollette salate, anzi: migliore sarà la qualità dell’alimentatore, migliore sarà il rendimento energetico (meno consumi, meno bolletta salata). Assicuratevi che l’alimentatore scelto abbia un’efficienza energetica di almeno l’85%. Per la cronaca: il Thermaltake Smart SE ha un rendimento medio dell’87%. Riguardo alla dimensione scelta in Watt, 530W sono più che sufficienti per reggere l’intero carico della configurazione, con la possibilità di aggiungere una scheda video recente senza alcuna preoccupazione. La scelta del case è sempre molto soggettiva: come per un vestito o per un paio di scarpe è impossibile scegliere un case che vada bene a tutti e che piace a chiunque.

Published

Add comment

Your e-mail will not be published. required fields are marked *